La Corte di Cassazione, con la sentenza in commento, ribadisce le sorti dell’assegno di mantenimento nel caso in cui il coniuge beneficiario dello stesso instauri una convivenza di fatto con altra persona. Come è noto, la legge sul divorzio (art. 5, comma 10, Legge 1 dicembre 1970 n. 898) prevede che il diritto all’assegno venga … Continua la lettura »

Cassazione, I Sezione civile, n. 11504/2017 del 10/05/2017: per il riconoscimento dell’assegno divorzile, il parametro del tenore di vita matrimoniale non è più attuale: prevale il parametro della indipendenza o autosufficienza economica del richiedente. Il caso La moglie richiede la corresponsione dell’assegno divorzile sulla base della inadeguatezza dei propri redditi ai fini della conservazione del … Continua la lettura »

Prima di analizzare questa interessante sentenza, occorre fare alcune brevi quanto necessarie premesse. Come è noto, con il divorzio, l’ex coniuge perde ogni diritto ereditario. Tuttavia, l’art. 9 bis delle legge sul divorzio prevede che l’ex coniuge superstite possa chiedere agli eredi il versamento di una somma periodica a carico dell’eredità, qualora soddisfi tre condizioni:
a) … Continua la lettura »

La Cassazione Civile Sez. VI-1 con l’ordinanza emessa in data 14/01/2016 ha stabilito che se i figli maggiorenni studenti universitari godono di una borsa di studio o percepiscono un reddito seppur sporadico, l’assegno per il loro mantenimento dovrà essere limitato. Nello specifico, la madre aveva richiesto un incremento del mantenimento per i due figli in … Continua la lettura »